Mercoledì, 17 Febbraio 2021 11:53

Lettera ai Genitori della scuola Primaria sulla Valutazione

Scritto da 

Ai Genitori degli alunni della scuola primaria

Al Sito web

 

Gentili Genitori,  

degli alunni frequentanti la scuola primaria dell’IC 2° Massaia,

con la presente vi informo che l’Ordinanza Ministeriale n.172 del 04.12.2020 ha stabilito che a decorrere da questo anno scolastico la valutazione periodica (Primo Quadrimestre) e finale (Secondo Quadrimestre) degli apprendimenti sia espressa, per ciascuna delle discipline di studio previste dalle Indicazioni Nazionali, ivi compreso l’insegnamento trasversale di educazione civica di cui alla L.20.8.2019 n. 92, attraverso un giudizio descrittivo riportato nel documento di valutazione, nella prospettiva formativa della valutazione e della valorizzazione del miglioramento degli apprendimenti.

Si è ritenuto, pertanto, necessario informarvi in merito al nuovo documento di valutazione che, già nel primo quadrimestre, vi troverete a consultare.

Proprio sulla base del suddetto cambiamento, che avverrà in maniera completa entro la fine del secondo quadrimestre, è importante sottolineare che il documento di valutazione non avrà più come risposta al lavoro dell’alunno un voto, ma si farà riferimento ai LIVELLI di acquisizione degli obiettivi di apprendimento, appositamente individuati per ciascuna disciplina.

L’ottica è quella della valutazione per l’apprendimento, che “precede, accompagna, segue” ogni processo curricolare e deve consentire di valorizzare i progressi negli apprendimenti degli allievi”.

Di seguito, riportiamo i livelli di apprendimento, con relativa descrizione, che saranno riportati nel documento di valutazione, per ogni disciplina:

a) In via di prima acquisizione (significa che: l’alunno porta a termine compiti solo in situazioni note e unicamente con il supporto del docente e di risorse fornite appositamente)

b) Base (significa che: l’alunno porta a termine compiti solo in situazioni note e utilizzando le risorse fornite dal docente, sia in modo autonomo ma discontinuo, sia in modo non autonomo, ma con continuità)

c) Intermedio (significa che l’alunno porta a termine compiti in situazioni note in modo autonomo e continuo; risolve compiti in situazioni non note utilizzando le risorse fornite dal docente o reperite altrove, anche se in modo discontinuo e non del tutto autonomo)

d) Avanzato (significa che l’alunno porta a termine compiti in situazioni note e non note, mobilitando una varietà di risorse sia fornite dal docente sia reperite altrove, in modo autonomo e con continuità).

 

La valutazione degli alunni con disabilità certificata è correlata agli obiettivi individuati nel PEI mentre quella riferita agli alunni con disturbi specifici dell’apprendimento tiene conto de PDP.

Nel caso di alunni che presentano bisogni educativi speciali (BES) i livelli di apprendimento delle discipline si adattano agli obiettivi della progettazione specifica, elaborata con il piano didattico personalizzato.

I docenti nel corso del primo e secondo quadrimestre potranno utilizzare vari strumenti per la valutazione, in base alla pertinenza e rilevanza di ciascuno in relazione alle dimensioni oggetto di valutazione. Pertanto la valutazione in itinere resta espressa nelle forme che gli insegnanti ritengono opportune e che restituiscono all’alunno, in modo pienamente comprensibile, il livello di padronanza dei contenuti verificati.

 

Cordiali saluti

 

Il Dirigente scolastico

Prof. Vincenzo De Rosa.

 

Firma autografa omessa ai sensi dell’art. 3 del D.Lgs. n. 39/1993